Grottolella

No a violenza,a Scampia candele e corteo

In piazza per dire no alla violenza, a tutte le violenze: così in corteo nel Rione Scampia, a Napoli, oggi rappresentanti delle scuole del territorio, di associazioni, del del terzo settore, delle istituzioni. Soprattutto ci sono studenti, familiari e vittime di aggressioni. In testa al gruppo di manifestanti uno striscione arcobaleno con la scritta: "La non violenza è l'arma dei forti". Una marcia illuminata da candele rosse, caratterizzata da un passaggio davanti alle Vele di Scampia. In testa al corteo i familiari di Stefania Formicola, con una grande foto della mamma di due bambini uccisa dal marito nell'ottobre 2016. Con loro anche Antonella Leardi, mamma di Ciro Esposito, tifoso napoletano ucciso a Roma prima della finale di Coppa Italia Napoli-Fiorentina nel 2014, Maria Luisa Iavarone, la mamma di Arturo, il ragazzo accoltellato in via Foria, a Napoli, poco prima di Natale dello scorso anno e, ancora, Stella, mamma di Gaetano, altro ragazzo vittima di una baby gang.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie